24 Giu

Stare meglio con i libri:10 benefici che non ti aspetti

“I libri sono tutto. I libri sono la vita.” Inge Feltrinelli

 

Vi è mai capitato di sentirvi meglio dopo aver letto un libro?  Di immergervi completamente nelle pagine di un romanzo e finire trasportati in un’altra realtà? Di sentirvi quasi svuotati dopo la lettura di un libro o di un fumetto?

È il potere della lettura… perché mentre leggiamo i libri si prendono cura di noi. La letteratura infatti, ancor prima della psicologia, ha cercato di dare voce e significato alla nostra interiorità.

In questo articolo ti guiderò alla scoperta di alcuni dei benefici che si nascondono dietro la lettura di libri, fumetti e altre storie. Alla fine avrai un’idea generale e allo stesso tempo molto chiara su come la lettura sia una cura efficace per la nostra anima.

Conoscerai inoltre le caratteristiche del gruppo di lettura che sto organizzando e tutti i benefici che potrai ricavarne partecipando.

Inizia il tuo allenamento alla lettura!

LeggiAmo-CI

Gruppo di lettura... al contrario!

Cosa accade mentre leggiamo?

“Leggere un libro non è uscire dal mondo, ma entrare nel mondo attraverso un altro ingresso.”

Lo ha scritto Fabrizio Caramagna e non possiamo che dargli ragione. Leggendo infatti facciamo nostro il vissuto dei personaggi, ci immergiamo nel loro sentire, nel loro agire, l’immaginazione corre veloce e tutto questo ci fa emozionare profondamente. Ecco perché possiamo dire che leggere è un’esperienza magica.

Leggere è il modo migliore per coltivare la mente. Da secoli i libri formano, istruiscono e divertono, ci danno speranza, sostegno, rifugio, e tanto altro.

L’esperienza curativa dei libri è conosciuta dai più attraverso il termine Biblioterapia; ne esistono diverse tipologie, quella su cui ci concentreremo in questo articolo è quella evolutiva, ovvero per la nostra crescita interiore.

L’obiettivo di questo tipo di approccio è quello di sviluppare abilità e risorse, allenare determinate competenze, imparare a essere più assertivi, a meditare, a parlare in pubblico, a gestire stress e ansia, a migliorare la comunicazione, etc.

Più in generale, leggere ci porta a riflettere su noi stessi, a riconoscerci nei protagonisti, nelle situazioni, nelle emozioni, e ci accompagna in un processo di conoscenza e scoperta della nostra interiorità.

Se vuoi saperne di più leggi anche questo: LeggiAmo-CI

 

Vuoi scoprire tutti i benefici della lettura? Continua a leggere il mio articolo

10 benefici della lettura che non ti aspetti

 

Stimola la riflessione:

Ogni volta che apriamo un libro ci prendiamo cura di noi stessi; tra le pagine di un libro troviamo tante occasioni per riflettere, per confrontarci con realtà sempre diverse. Identificarsi con i personaggi di una storia aiuta a scoprire lati nascosti del carattere, aiuta a buttar fuori paure e ansie. Ci aiuta ad esercitare le nostre capacità e metterle a frutto in modo positivo. Leggere è un mezzo per capire meglio gli altri e per conoscere meglio noi stessi.

Riduce ansia e stress:

Una recente ricerca rivela che la lettura è un ottimo modo per rilassarsi. 6 minuti di questa attività al giorno possono ridurre i livelli di stress del 68%. Leggere è un ottimo antistress perché:

  • Genera un senso di evasione;
  • Crea un’atmosfera di immersione e concentrazione;
  • Permette al corpo di concentrarsi meno sui suoi stessi muscoli e per questo li rilassa.

Ci arricchisce a livello mentale:

Mentre leggiamo un libro il nostro cervello si attiva! Quando un personaggio svolge una specifica attività, si attivano nella nostra testa gli stessi neuroni che si attiverebbero qualora fossimo noi ad eseguire quell’azione.
Leggere un libro ti può trasportare nel corpo del protagonista, questo accade non solo grazie all’abilità narrativa dell’autore, ma realmente a livello biologico!

Stimola sensazioni tattili:

Il nostro cervello può ricreare esperienze sensoriali per aiutarci a capire le metafore che leggiamo nei libri. Una storia, un fumetto, un libro ci fa “sentire sulla pelle” ciò che leggiamo, specialmente quando incontriamo nella lettura una metafora tattile. Il nostro cervello sperimenta realmente ciò che legge per cercare di capire il senso delle frasi.

Promuove l’empatia:

Leggere testi letterari aumenta l’empatia e l’intelligenza emotiva. L’empatia è la capacità di comprendere e partecipare agli stati d’animo degli altri. Fantasia e immaginazione ci consentono di immedesimarci nei personaggi dei racconti che leggiamo. Riusciamo cosi a stabilire una sorta di connessione, di comunicazione empatica. Siamo in grado di metterci nei panni dell’altro rimanendo nei nostri, proprio come ci insegna l’empatia.

Diverte:

Quando viaggiamo all’interno di una storia o di un’ambientazione, mettiamo da parte i nostri pensieri e problemi; ci facciamo trasportare dalle parole. Evadere, anche solo per qualche minuto, dalla nostra realtà significa staccare la spina delle nostre paure e ansie e contribuisce a migliorare lo stato d’animo.

Sdrammatizza:

Quante volte ci sentiamo assillati da un problema e non smettiamo di rimuginare? I libri sono in grado di fare pulizia e farci respirare. Leggere aiuta a sdrammatizzare la situazione che stiamo vivendo. La finzione a cui partecipiamo leggendo ci permette di non sentirci soli e di condividere pensieri e problemi con i suoi personaggi. Cambia cosi la prospettiva e nella nostra vita si affaccia un pizzico di serenità.

Ci immerge nelle emozioni:

Leggere ci permette di conoscere personaggi molto diversi, che seguiamo nel corso delle loro avventure. Molti ci fanno provare sentimenti che conoscevamo già, cosa che ci permette di sentirci identificati; altri ci fanno scoprire sentimenti e sensazioni nuove. Proprio grazie a questo confronto continuo possiamo allenare e incrementare la nostra intelligenza emotiva, ovvero la capacità di riconoscere, utilizzare, comprendere e gestire in modo consapevole le proprie ed altrui emozioni.

 

Allena il pensiero critico:

Più problemi e questioni irrisolte troveremo nella nostra lettura più diventeremo esperti delle nostre capacità critiche e analitiche: l’attenzione ai dettagli, agli indizi, la capacità di riconoscere e ordinare i pezzi del puzzle e ricostruire, o almeno intuire, gli eventi. I personaggi a loro volta ci comunicheranno i loro pensieri riguardo al problema, e questo ci permetterà anche di schierarci a favore o contro la loro posizione, persino di cambiare opinione, magari in maniera più flessibile di quanto non facciamo nella realtà.

Migliora memoria e concentrazione:

Questo non è affatto scontato perché la lettura non è un processo cosi naturale. La psicologia evolutiva ci ha mostrato che l’uomo primitivo doveva vivere costantemente all’erta. Se un cacciatore non faceva caso agli stimoli che lo circondavano, veniva divorato oppure moriva di fame perché non sarebbe riuscito a localizzare le fonti degli alimenti. Per questo morivo, restare immobile concentrato su un processo come quello della lettura è considerato come uno scalino in più nella nostra evoluzione. L’evoluzione, dunque, ci ha permesso di conquistare momenti di riposo e relax con i nostri amati libri!

Leggere apre la porta a nuove vite, a nuove culture e a nuovi modi di sentire.  Leggere con regolarità ci regala benefici a livello cognitivo, migliora le nostre capacità di astrazione, immaginazione, concentrazione e memoria, etc.

Il cervello, in alcuni aspetti, funziona come un muscolo e la lettura ci permette di allenarlo.

LeggiAmo-CI

Gruppo di lettura... al contrario!

Come possiamo allenarci a leggere?

Alcune persone hanno perso questa abitudine, altre non l’hanno mai avuta. Ora che abbiamo scoperto quanto e perché è importante leggere, possiamo focalizzarci su come rendere possibile ed efficace questa attività in modo abituale.

 

  • Diamo ai libri e ai fumetti un’opportunità: scopriremo che leggere è piacevole anche se non siamo abituati;
  • Ogni libro è un successo: il sentimento positivo che ci invade quanto terminiamo un libro può farci desiderare di iniziarne un altro;
  • Libri e fumetti sono fedeli compagni: avere il proprio libro a portata di mano ci permette di dedicarci alla lettura in tante occasioni (mentre viaggiamo su un mezzo di trasporto pubblico, in una sala d’attesa, etc.) e aiuta a staccare da cellulari e social media;
  • Leggere per ritrovare sé stessi: collegare tra loro delle abitudini le rafforza e le fa durare nel tempo. Se trasformiamo alcuni dei nostri momenti di “solitudine costruttiva” in momenti di lettura, rafforzeremo questa abitudine;
  • Leggere quello che ci piace: dedichiamo il nostro tempo a un libro che ci attira, che ci regala energie positive. Vi siete accorti che quello che state leggendo non vi soddisfa? Passate ad altro, nessuno vi costringe a finire un libro che non vi piace!

Possiamo dunque allenarci alla lettura e al nostro benessere ogni giorno e possiamo farlo sia da soli sia in gruppo, utilizzando un mezzo straordinario, la lettura di gruppo.

Insieme, per il piacere di leggere, per condividere, per avvicinarsi a libri e fumetti, ma anche per avere un’occasione originale di stare in compagnia di una piccola comunità con una grande passione!

Se ami leggere segui anche questo programma: Per un pugno di libri

 

Ora che hai scoperto quanti benefici ha la lettura non ti resta che mettere in pratica quanto scritto in questo articolo e riscoprire il piacere leggere da solo e in compagnia.

LeggiAmo-CI

Gruppo di lettura... al contrario!

related posts